Tenuta Cipressi S.a.s.

  • Viticoltura abruzzese di qualità
  • Vignaioli Biologici fin dal 1990
  • Rispetto per l'ambiente e la natura
  • Vini certificati Biovegan
  • Senza derivati di origine animale
o

Tenuta Cipressi S.a.s.

Immersa nella Valle del Pescara, tra vigneti ricchi di storia, tradizione e natura, Duchi di Castelluccio è espressione della viticoltura abruzzese di qualità. Proclamati Vignaioli Biologici fin dal 1990, oggi l'intera gamma dei loro vini è certificata anche Biovegan. Da una piccola vigna a capanna, chiamata Brecciara per il terreno roccioso e molto ricco di calcare, nasceva un vino di pieno di carattere, “Il Crosta”. È il 1889 quando i vigneti della Valle del Pescara, collocati nella zona di Casauria, iniziano a regalare vini eccellenti dietro la sapiente guida di Don Angelo. Ben presto, i terreni si estendono e la piccola azienda a conduzione familiare si afferma nel panorama della viticoltura abruzzese di qualità.

Con lungimiranza ed umiltà, nel 1971 viene fondata la Casa Vinicola Duchi di Castelluccio, ricca di tradizione e con una forte identità culturale. Sessanta ettari di vigneti, tutti D.O.C. e I.G.T., si estendono tra il mare e l’arco appennino in una zona particolarmente vocata alla coltivazione della vite, grazie al particolare microclima e alla composizione del suolo.

La continua ricerca di qualità ed innovazione li proclama vignaioli biologici certificati già nel 1990, quando all’uso dei prodotti chimici viene sostituito il rispetto per l’ambiente, per il ciclo delle stagioni e della natura. Un altro grande passo in avanti ha portato alla conquista della certificazione BioVegan, eliminando in ogni vino tutti i derivati di origine animale, quali l’albumina d’uovo, la caseina e i caseinati, la colla d’ossa, la colla di pesce e la gelatina. Ancora oggi, i nipoti di Don Angelo vogliono garantire un’elevata qualità di vita a chi sceglie i loro vini.

L’obiettivo è quello di rispettare l’ambiente in cui viviamo offrendo prodotti autentici e genuini che non rinunciano però al piacere del gusto. Ai vigneti storici esistenti quali Montepulciano, Moscato e Trebbiano si aggiungono nuove qualità: Chardonnay, Pecorino, Passerina, Traminer, Cococciola, Fiano e Syrah. Tutti ubicati in alta collina, dai 250 ai 300 metri sul livello del mare, nei comuni di Scafa, Nocciano, Ripa Corbara e Manoppello.

TORNA SU