Masseria San Iorio

  • Agricoltura Biologica e sostenibile
  • Recupero di vecchi terreni e bio-edilizia
  • Passione per la terra d'Abruzzo
  • Coltivazione di frutti minori in montagna
  • Ricette della tradizione contadina
  • Confetture naturali e liquori di qualità
o

Azienda Agricola Masseria San Iorio

Un'azienda bioagrituristica immersa fra le montagne d'Abruzzo; Masseria San Iorio recupera vecchi terreni per riscoprire le tipiche coltivazioni di montagna. Circondata dal Parco Nazionale d’Abruzzo e il Parco della Majella, l’azienda nasce a Castel di Sangro, nel 1998, per avviare un’agricoltura esclusivamente biologica. Juliette e Tullio hanno scelto di produrre frutti minori in modo sostenibile, salvaguardando così l’ambiente e la salute dell’uomo.

Circa 5 ettari di terreno destinati a lamponi, ribes, more, uva spina, fragoline di bosco, lécine, amarene e tante altre varietà locali con un basso potere calorico e un alto contenuto di vitamine e sali minerali. Tutti i frutti, coltivati con cura e attenzione, sono trasformati in gustose confetture, frutta sciroppata e liquori secondo le ricette della cultura contadina. Alla frutta appena colta si aggiunge solo miele e zucchero, come insegnano i più anziani della famiglia. Masseria San Iorio assicura infatti prodotti buoni e sani grazie allo stile di vita, tutto al naturale, dei suoi fondatori: Juliette e Tullio. Lei medico di professione, lui pioniere della bio-edilizia.

Fin dal 1985, avevano il desiderio di creare una Masseria dove crescere la propria famiglia con semplicità: un piccolo orto, gli animali da cortile, il latte appena munto, le marmellate preparate con ricette tradizionali e la Ratafià insegnata da Argene, mito paesano di questo liquore antico. All’inizio, la Masseria era una struttura costruita con materiali naturali ed eco-compatibili; oggi, è un luogo speciale che coniuga sapori, ospitalità e tradizioni in modo biologico.

TORNA SU